Archivio tag | creatività

Because I’m a Fashion Addict and not Victim: Flower in fashionstyle

Realizzare schizzi o bozzetti di moda  è un’arte a sé stante, ma Gracie Ciao ha fatto un ulteriore passo avanti coinvolgendo petali di fiori freschi nei suoi disegni. La 22enne da Singapore incorpora tutto, dai garofani in abiti, ai gigli in tailleur o  pantaloni per creare  bellissime illustrazioni di moda floreale.

“Mi aiutano a creare stampe che altrimenti non avrei pensato. Pensoche i  petali funzionino davvero bene per l’illustrazione anche perché la loro delicatezza e squisitezza imitano quelli di un tessuto morbido. “

Dice che ha iniziato ad usare i petali per puro caso  quando notò che una rosa rossa regalatale da un ragazzo, stava morendo.

Questa è la ragione del mio essere Fashion Addict and not Victim. Lo stile, il DIY, fare fotografie e molto altro ancora, significano arte……e L’ARTE è CIBO PER ANIME. Parola di Personal Branding!

Sketching fashion illustrations is an art of its own, but Gracie Ciao has taken it a step further by involving fresh flower petals in her drawings. The 22 year-old from Singapore incorporates everything from carnations in dresses to lilies in pantsuits to create the beautiful floral fashion illustrations.

“They help me create prints which I otherwise couldn’t have thought of. I think petals work really well for illustration also because their delicacy and exquisiteness mimic those of a soft fabric.”

She says she started using petals purely by accident, when she noticed a red rose a boy had given her was dying.

This is why I’m a  Fashion Addict and not Victim. Style, DIY, photos and so go on, mean  ART…..and ART IS FOOD FOR SOULS! By Personal Branding.

Grace Ciao fashion design illustrations

Grace Ciao fashion design illustrations

Grace Ciao fashion design illustrations

Grace Ciao fashion design illustrations

Grace Ciao fashion design illustrations  Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations Grace Ciao fashion design illustrations

20140508-145933.jpg

20140508-150354.jpg
Photos: Floral Fashion Illustrations by Grace Ciao 

Easter in DIY policy

Una leggenda racconta di come il dio sassone Eostre, trovò un uccello ferito e lo trasformò in un leprotto per permettergli di sopravvivere al duro inverno. Il leprotto scoprì che poteva deporre le uova, allora le decorò e ad ogni primavera le offriva alla divinità.

Decorare e colorare le uova per Pasqua era un’usanza molto comune nell’Inghilterra del Medioevo. Le uova venivano dipinte con colori che imitavano quelli della primavera. La tradizione di colorare le uova divenne più famosa quando re Edward I di Inghilterra ordinò 450 uova che dovevano essere decorate con foglia oro e colorate come regalo pasquale nel 1290.

Una tipica festa inglese è quella di far rotolare le uova sode giù da una collina, una gara che si celebra il Lunedì di Pasqua. Vince chi fa rotolare l’uovo più lontano possibile….l’uovo deve rimanere intatto. Le treadizioni cambiano di paese in paese. Qualcuno crede che l’azione di far rotolare le uova ricorda la pietra  che viene rimossa dal sepolcro di Gesù e fatta rotolare.

Il Sabato Santo si tiene una famosa corsa con delle barche, sul fiume Tamigi.

A Pasqua la gente è solita indossare dei cappelli chiamati Bonnet. In alcune scuole elementari, si organizza una sfilata dove  il migliore bonnet vince un premio.

 In Germania, gli adulti nascondono le uova in giardino e i bambini le devono scovare! Divertente no!?

In Germany, the adults hide eggs in the garden and the children have to find! It ‘s funny. Isn’t it?

child with easter basket

E voi siete pronti per decorare le vostre uova insieme ai vostri bambini? Vi divertirete anche voi insieme ai vostri piccoli che saranno felici del tempo che gli avrete dedicato! Il loro sorriso non avrà prezzo!

 

Tutto quello che dovete fare è comprare delle uova di plastica o trasparenti su www.it. opitec.com.

Are you ready to decorate your eggs with your children? Enjoy your life together with your children. They will be happy on the time spent with them! Their smile will be the greatest gift!

All you need  is plastic white or transparent eggs. ( See https://www.it.opitec.com)

Se volete un effetto tutto speciale procuratevi un barattolino di pasta foam clay (for other foam clay using see here). Il costo è irrisorio e potrete realizzare più uova con un solo barattolo.

If you want a special effect you should buy a jar of foam clay. The cost is ridiculous and you can produce more eggs using only one jar.

Reciclate tulle, fiori, strass e nastrini in raso o organza dalle bomboniere che avete accantonato.

Reciclate tulle, flowers, rhinestones and satin or organza ribbons from the wedding favors that you have set aside.

Vinavil (per le uova in decoupage), pennello e colla a caldo (per applicare fiori , strass e altro)……….e usate tutta la vostra fantasia e il vostro amore!

Sbrigatevi…..la Pasqua è alle porte!

Ecco un risultato firmato Personal Branding!

Vinavil  glue (for decoupage eggs), brush and hot glue (to stick flowers, strass and so go on) ………. and use all your imagination and your love!

Hurry  up….. Easter is around the corner!

Here are  results by PERSONAL BRANDING!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questo articolo e la realizzazione delle uova hanno richiesto tempo e fatica, se vi sono piaciuti vi prego di lasciare un commento!Grazie!

Buona Pasqua a tutti!

An Anglo-Saxon legend tells how the Saxon goddess Eostre found a wounded bird and transformed it into a hare, so that it could survive the Winter. The hare found it could lay eggs, so it decorated these each Spring and left them as offering to the goddess.

Origins of Colouring Eggs at Easter

Decorating and colouring eggs for Easter was a common custom in England in the middle ages. Eggs were brightly coloured to mimic the new, fresh colours of spring. The practice of decorating eggs was made even more famous by King Edward I of England who ordered 450 eggs to be gold-leafed and coloured for Easter gifts in 1290.

Egg rolling is very popular in England and is an Easter Monday sport. Hard-boiled eggs are rolled down a hill.

Customs differ from place to place. The winner’s egg may be the one that rolls the farthest, survives the most rolls, or is rolled between two pegs.

“I was brought up to believe that egg rolling represented the rolling of the stone from the tomb of Jesus.”

Pete from Lancashire, England

On Holy Saturday there is a very famous boat race. The boats compete on the river Thames.

At Easter people used to wear a special hat called “bonnet”. In some British Primary schools they organize an Easter Bonnet Parade where the best bonnet wins a prize.

I spent a lot of time to realize the eggs and the post, if you liked them please leave a comment! Thank you!

Happy Easter!

Sport and chic for “bad” women.

Elementi sportivi hanno incontrato la dolce anima couture. Si chiama sporty chic couture  come avevamo visto già in questo Post, ed è la tendenza moda primavera/estate 2014. Niente a che vedere, però, con i look per andare in palestra, semmai si tratta di creare outfit forti e decisi, nati da una ragionata contaminazione. Un connubio derivato da due diversi mondi.
Capita spesso di incontrare donne che, per andar a lavoro, sebbene indossino i loro rigorosi tailleur calzano ai piedi sneakers, mentre altre tra un boyfriend jeans e una college jacket indossino una maglietta succinta e calzino tacchi vertiginosi. Realizzare un look ad hoc ed essere casual ,ma con stile, è una scelta sapiente e non come potrebbe sembrare un collage dell’ultimo momento!
La moda streetwear, in fondo, parla chiaro da un po’, perché basta dare uno sguardo in giro per scoprire come sono stati reinterpretati capi iconici, come le giacche stile college, le canotte con il numero e i pantaloni felpa. Ne abbiamo già parlato in questo Post.
Sporty Chic Couture, la tendenza Primavera-Estate 2014
Date sfogo alla vostra immaginazione, costruite e sperimentate, interpretate nuovamente abbinamenti, volumi, cascate di bijoux, deliziose clutch, accostamenti di tessuti e colori come il lace e i capi in pelle. Sì, dopo aver abbinato lace e denim, adesso passiamo al capo rock addolcito (o esasperato?!) dal lace o da intarsi in soutache. Se non è questa la creatività!?
Nasty Gal Collection Chaos Theory Mesh Maxi Dress
Spring Collection 2014
Divertitevi anche rubando le t-shirt del vostro boyfriend, soprattutto quelle in stile college e numerate e aggiungete un po’ di sex appeal: gonne cortissime, tacchi importanti e un tocco di rosso sulle labbra, sarete divine!
Il tutto sta nel creare, con i capi di abbigliamento giusti, look dal sapore sportivo ma con un tocco couture. Avreste mai abbinato un top sportivo a una gonna a tubino? Ecco, questo è uno degli outfit che meglio rappresentano il trend sporty chic couture.
sport and chic
           
   
                                                             sport and chic by marilena-nocco featuring timeless shoes

Object Collectors Item pink top
$69 – objectci.com

Junk Food Clothing slouchy white tee
$53 – truffleshuffle.co.uk

Mango black jacket
$280 – johnlewis.com

Timeless shoes
$38 – pret-a-beaute.com

Silver purse
$41 – designerdesirables.com

White house black market jewelry
whitehouseblackmarket.com

Kate Spade ring
piperlime.gap.com

2b bracelet bangle
2bstores.com

Red Herring bracelet
$23 – debenhams.com

YSL: il genio del Personal Branding

Se pensi che “le mode passano, lo stile è eterno”,oppure “se mi impediscono di esprimermi, allora morirò”, non puoi non vedere “Yves Saint Laurent” un film di Jalil Lespert con Pierre Niney e Guillaume Gallienne.

Molti di noi hanno  acquistato qualcosa che riportava queste tre lettere:

Magari non tutti conoscono la storia.

Ecco  arriva il film!

La pellicola, come lascia intuire il titolo, racconta della vita del maestro Yves Saint Laurent, dagli esordi  fino al momento della sua morte. Un genio fragilepreda egli stesso di un mondo che aveva forgiato con le sue mani e che prima o poi – egli ne era consapevole – lo avrebbe ucciso.  La pellicola è molto intensa, come intenso è stato il rapporto che ha legato Yves a Pierre Bergè, compagno, socio e risorsa fondamentale di una delle maison più importanti al mondo. Il ruolo dietro le quinte di Pierre Bergè, le sue scelte politiche ed il suo talento commerciale, così come il suo grande amore per lo stilista, sono tratteggiati in modo preciso ed appassionato.

Una Parigi di altri tempi, già allora più moderna e cosmopolita di molti altri paesi al mondo. Un film dove amore, amicizia, passione, droga e follia si alternano in un intreccio affascinante che ha per sfondo il mondo dell’haute couture.

 

 

Il film sarà al cinema dal 27 Marzo prossimo. Per visionare il trailer in italiano clicca il link di seguito.

http://youtu.be/B4rbKq7yEv4

E tu? In quale tra queste caratteristiche ti riconosci?

creativo/a

passionale

audace

geniale

anticonformista

provocatorio/provocatrice

tormentato/a

eclettico/a

poliedrico/a

carismatico/a

e …..aggiungete pure altre caratteristiche che pensate vi rispecchino!

 

Crostata senza latticini e glutine

L’equilibrio tra l’uomo e la natura è ormai al limite della rottura.  Agricoltura moderna e industria alimentare hanno una grossa responsabilità.

Basti pensare allo zucchero bianco. Per assumere questo colore viene sottoposto a 15 fasi di lavorazione/raffinazione  industriale che lo rendono un alimento povero di vitamine, minerali e proteine. Anche lo zucherro cosiddetto greggio è il risultato di interventi industriali, tre in meno rispetto al precedente! Questo è il progresso?

Negli ultimi decenni, la nostra alimentazione è cambiata, in senso quantitativo e qualitativo, così velocemente da non lasciare il tempo al nostro organismo di adattarvisi. Il risultato è stato l’aumento di malattie cronico- degenerative.

Mangiamo troppo perchè mangiamo troppo in fretta, perchè il nostro cibo è povero qualitativamente, troppo raffinato ed estremamente impoveriti delle originarie qualità naturali derivanti dalle fibre grezze.

Se è vero che siamo ciò che mangiamo, e se come dicevano i nonni ” il mattino ha l’oro in bocca”, cominciamo con il nutrirci in maniera sana e naturale!

Personal Branding propone una crostata di mandorle  con frutta a vostro piacimento (squisita anche nella versione lamponi e uva). E’ un dolce senza latticini e senza glutine. Ricetta facile e veloce!

20140304_210003

Per 8 persone:

250 g di mandorle pelate, 100 g di farina di ceci, 2 uova, 100 g di zucchero di canna, circa 25 chicchi di uva bianca e 25 lamponi, 20 g di maizena, mezzo cucchiaino di vaniglia in polvere, 250 ml di latte di soia.

Tritate finemente le mandorle nel mixer riducendole in farina.

Montate con le fruste le uova con 70 g di zucchero di canna ottenendo un composto spumoso. Sempre lavorando con le fruste incorporate la farina di mandorle e quella di ceci.

Stendete il composto ottenuto in una tortiera foderata con carta da forno, livellate bene la superficie e infornate a 180 gradi per 20 min.

Riunite in un pentolino il latte di soia, la maizena, il restante zucchero di canna e la vaniglia in polvere. Sempre mescolando portate a bollore e proseguite per 2/3 minuti prima di levare dal fuoco.

Spalmate la crema sulla torta ormai fredda.

Decorate la superficie.

La parte più difficile viene adesso : lasciate riposare la torta in frigorifero per una- due ore prima di servirla. Io non resisto!

P.S

Togliete semi e pelle all’uva e spruzzatela con gocce di limone perchè non annerisca.

Potete spellare le mandorle lasciandole qualche minuto nell’acqua bollente.

Fatemi sapere il vostro risultato. Vi è piaciuta?

20140304_211122

Creatività: sicura di non avere tempo per la tua vena artistica?

Il tempo è un’ invenzione degli uomini. Spesso si dice: non ho tempo. Pensa di nuovo. Sei sicuro /a di non avere tempo per la creatività?

Personalmente, quando non riesco a creare fosse solo per un giorno, mi sento inquieta. Così devo adottare varie strategie per pensare a me stessa creando qualcosa, dedicando anche solo pochi minuti. Scattare delle foto, scrivere, lavorare con la tecnologia digitale, truccarsi, tutto è importante anche se poi non posto regolarmente tutti i giorni. Si potrebbe creare una lista di ciò che si ha in mente di realizzare, anche se personalmente sono contraria a questo modo di procedere, mi genera ansia, e generalmente finisco per fare l’opposto di quello che scrivo. Allora organizzo una scaletta solo per non dimenticare e dare un ordine mentale a ciò che vorrei fare ma non seguo mai alla lettera quanto riportato sulla carta. Talvolta trovo proficuo passare un’oretta, ma diventa sempre più di un’ora, la sera prima di dormire: è un ottimo calmante, esprimi te stessa, concilia i bei sogni, scaccia gli spiriti maligni, i brutti pensieri. Mi piace giocare con la moda, con le foto e i colori. L’importante è fare, dare forma al proprio pensiero creativo. Molte persone affermano di non essere creative…non è vero. La danza, la cucina, allestire una vetrina, scegliere gli abiti per i vostri bambini o il colore delle pareti della vostra casa, l’itinerario di un viaggio o una foto, la danza o lo yoga. Ognuno di voi può essere creativo tutti i giorni e condividere con gli altri questa  contagiosa energia!

Ecco dunque vi presento alcune delle mie creazioni.

Wedding Card: partecipazione di nozze realizzata a mano con carta pergamena e punto luce in swarovsky. Il risultato è una sintesi dell’utilizzo di diverse tecniche tra cui: origami, perforazione a due aghi e con multi-grid, taglio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sogno di una notte di mezza estate. Orecchini in soutache e swarovsky. I materiali sono originali.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ametista. Il bracciale è realizzato con tecnica macramè e swarovsky. La tonalità è il radiant orchid, definito colore dell’anno 2014, ma può essere realizzato in altri colori. La scatola è in omaggio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Fata del bosco.Fairy prodotta attraverso varie tecniche di colorazione della pergamena. La cornice è inclusa.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ninfee. Tela con decoupage in rilievo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sunset. Cornice realizzata con paste modellabili. Presenta tocchi di foglia oro. Stile abstract.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Onda. Quadro in legno realizzato con la tecnica della pittura in rilievo e foglia oro.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Violet bag. Borsetta realizzata in carta pergamena. Tracciato e taglio realizzati a mano. Ideale per chi ama collezionare oggetti minimal.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tesoretto. Scatoletta realizzata in pergamena, interamente dipinta a mano. Con particolari fiori in rilievo. Adatta a regali importanti e superlativi. Preziosa anche vuota….ma con un bracciale o un anellino, fareste un figurone!

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Imperiale. Concludiamo in bellezza con Imperiale. Una collana contenente 140 swarovsky più i due diademi centrali. Se siete interessati, mi raccomando, non perdete tempo! Per la realizzazione ci vogliono almeno due mesi!

OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questi gli articoli selezionati per voi da Personal Branding. Alla prossima puntata con altre creazioni!

Personal Branding vi augura tanto PANE, AMORE E FANTASIA!

Puoi svettare verso il cielo solo se hai radici forti

Zampe dappertutto, su di me. Sono un albero esposto al grido dei venti e al fragore della pioggia. Voglio ospitare nidi con dentro gusci e pigolii, su questi rami che obbediscono docili alle bufere, anche se il tronco le affronta a muso duro. E mi piego e mi raddrizzo ad ogni fiato di vento, ogni volta, per insegnare ai passeri a rispettare e a trasgredire, a osare e a tacere, e così mi ripresento al mondo tutte le mattine. La mia corteccia brulica di vita, vedete, segue il transito delle lumache e formiche, api, farfalle e coccinelle. Ho radici che affondano in una terra di nessuno, apposta perché possa essere occupata da tutti, vermi, funghi e lombrichi. Da questa terra succhio il sale del ricordo, ogni giorno, prima che venga inghiottito dall’oblio. Appena ieri, pensa, mi è cresciuto un ricordo antico e proprio oggi, guarda, mi è spuntato un pensiero nuovo. Sì, è così, puoi svettare verso il cielo solo se hai radici forti, che si nutrono di terra e non hanno paura di avventurarsi nel buio sotto l’erba. Non ho paura di nulla, io non temo il piscio dei cani né lo schiaffo del vento.

Paws everywhere, on me. I’m a tree exposed to the cry of the wind and the roar of the rain. I want to shelter  nests with shells and chickens trough these branches that obey the sweeter storms , although the trunk face it resolutely. And I bend and straighten me at every breath of wind, every time , to teach respect and transgression to the sparrow , to dare and to keep silent, and so I introduce myself over and over again to  the world every morning. My bark is teeming with life , you see, following the passage of snails and ants, bees , butterflies and ladybugs. I have roots in a no man’s land , on purpose so that it can be occupied by all the worms , moulds and earthworms. From this land I suck the salt of memory, every day , before it is swallowed and completely forgotten. Just yesterday , don’t you think?, an ancient memory grew up in my mind and just today , look!, a new through sprouts . Yeah, so, you can soar into the sky only if you have strong roots , which feed on the ground and are not afraid to venture into the darkness beneath the grass . I’m not afraid of anything, I am not afraid of dogs piss or the slap of the wind.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA20140213_190900_LLSIMG_0454OLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERAOLYMPUS DIGITAL CAMERA